Articoli

Passaggi, Giornata Mondiale del Rifugiato | 20 giugno 2019

Nel mondo oggi ci sono decine di milioni di persone che abitano in posti lontani dalle loro case. Cosa accomuna la città di Vicenza ad un paesino dell’Africa centrale o ad una città del Medio Oriente? Attraverso i racconti e le descrizioni di stranieri che abitano nel nostro territorio avremo modo di scoprire le similitudini tra luoghi del mondo apparentemente molto distanti in un modo nuovo.

🎧 Ore 18.30 partenza Walk around da Piazza Matteotti (PRENOTAZIONE GRATUITA OBBLIGATORIA)
Cammineremo per la città di Vicenza avendo come guida delle voci di eccezione: richiedenti asilo e cittadini italiani di origine straniera che attraverso monologhi dal vivo, trasmessi attraverso cuffie wireless, ci faranno conoscere le loro storie e le particolarità dei loro luoghi d’origine, molto più simili alla nostra città di quanto pensiamo

🎸Ore 20.00 Folake live from Hit-Kunle a Porto Burci, apertivo e concerto afro-rock

Iniziativa organizzata per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2019
“Chissà se tutti -anche noi- tra una decina d’anni, non saremo rifugiati” (Agus Morales)

Giornata internazionale del rifugiato, serve una politica europea comune | 20 giugno 2018

Il 20 giugno in tutto il mondo si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato
Dal 2001, in concomitanza con l’anniversario della firma della Convenzione sui profughi – che è stata siglata appunto il 20 giugno 1951 – l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha infatti istituzionalizzato questa celebrazione con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione dei diritti dei profughi.

Dal sito del CNCA: Giornata internazionale del rifugiato, serve una politica europea, I muri sono un pericolo per le nostre società, non solo per i migranti. Don Zappolini: “Mobilitarsi in favore di politiche e pratiche di accoglienza, contrastando chi cerca di lucrare consenso sulla pelle di esseri umani”.

Leggi tutto il Comunicato Stampa.