Tangram… in Mali!

Progetto “ULUN BARA TUMO” – AIUTO AI BAMBINI

Il Mali, a partire dal 2012, sta affrontando una lunga guerra civile.
Dopo l’occupazione jihadista, nonostante l’intervento francese per la liberazione del paese, gli scontri non si sono arrestati.
Oggi la tensione maggiore si è spostata verso il centro del Mali, zona dove sono ubicati i paesi Dogon nei pressi della città di Bandiagara.

Il conflitto ha assunto un carattere etnico e comunitario.

Comunità che hanno vissuto insieme per secoli si sono scontrate provocando migliaia di morti e di sfollati che si sono spostati nei centri urbani. Assistenza sociale, tutela della salute ed istruzione non sono più servizi garantiti ai cittadini.

E’ proprio nel paese di Bandiagara che Marina Venieri, volontaria che presta il proprio servizio in Cooperativa Tangram, ha conosciuto Bocary Barry, in occasione di un viaggio di qualche anno fa.

Bocary già in passato aveva espresso il desiderio a Marina di svolgere attività a favore della scolarizzazione dei bambini del suo paese.
I due si sono tenuti in contatto e nel corso del 2018 Bocary, insieme ad alcuni giovani di Bandiagara, ha fondato l’associazione “Ulun Bara Tumo” che significa aiuto ai bambini. Con Marina abbiamo studiato il progetto e deciso di aiutare l’associazione con un piccolo contributo iniziale.

Ulun Bara Tumo ha acquistato alcuni kit scolastici in favore dei bambini di Bandiagara in situazione di marginalità.

Tangram si occupa da anni di persone e di storie.
E’ anche questa una storia che continueremo a seguire e raccontare.
Un racconto che per andare avanti ha bisogno del contributo di tutti.

Per saperne di più e contribuire:
Cooperativa sociale Tangram >> cell 348 8601785

Sono 40 anni che pensiamo a oggi | 8 giugno 2019

FESTEGGIA CON NOI!

Comunità Contrà Fascina e Cooperativa Insieme compiono 40 anni e festeggiano sabato 8 giugno.

TI ASPETTIAMO per una giornata ricca di eventi, dalle 9 alle 22
in via Dalla Scola 255 a Vicenza.

Ecco il programma completo… prendi nota e diffondi!!!

👁 LABORATORI
9:00/12:00 🎯 Giochiamo con LALUDO
Dalle 10:30 Laboratorio di Scultura 🖐 “Per fare l’albero…” con David Riganelli 👉 per adulti, max 6 persone dai 18 anni in su
10:00/12:30 Laboratorio di ♻ Riciclo “Una piega di carta, un fiore che cresce” con Maninarte 👉 per piccini, max 20 bambini dai 4 anni in su
10:00/12:30 Laboratorio di Riparazione 🚲 bicicletta, 👉 max 2 persone dai 14 anni in su
14:00/17:00 Giochiamo con LALUDO 🏓
14:30/17:00 Laboratorio “La fabbrica dei 🎨 Colori” tratto dal libro di Hervé Tullet con Maninarte 👉 max 20 bambini; si inizia puntuali!
18:00 🌳 Piantumazione alberi salva api dell’Az. Agr. Lisiera Mascarello G.,
👉 max 15 persone, di cui min 6 adulti

‼️ Per tutti i laboratori è obbligatoria l’iscrizione via mail a: seguici@insiemesociale.it ‼️

😘 EVENTI
10:00/18:00 🏰 Gonfiabili
11:00/12:00 🤡 Spettacolo Circense con i 4 elementi
15:00/18:00 👕 Porta la tua t-shirt usata tinta unita potrai stamparla da noi

💡 OSPITI SPECIALI
12:00/13:00 “La civiltà del riuso”, Guido Viale, saggista
17:00/18:30 “L’antieroe di domani? Femminile plurale!” Cristiana Zara, ricercatrice in geografia umana e Luisa Consolaro, psichiatra e psicoterapeuta
19:30/20:30 “Cambiamenti climatici” Daniele Pernigotti, biologo

🥬 ALBARCO
9:00/22:00 🥗 SPUNCIOTTI E BIBITE FRESCHE
11:30/14:30 📞 PRENOTA IL brunch (3891942863)
9:00/16:00 🛍 MERCATINO BIO
9:00/22:00 📷 MOSTRA FOTOGRAFICA “EROI” DI MARCO ZORZANELLO,
anteprima “Terrestri d’Estate” in collaborazione con Teatro Astra.

‼️ ORARIO CONTINUATO dalle 9 alle 19.30… poi ci spostiamo in terrazza ‼️

🔊 MUSICA
18:30/19:30 🥁 Combo Chinotto
20:30/22:00 🌟 Gli stellari live in terrazza

Social Day 2019 | 12 e 13 aprile a Vicenza

Social Day 2019, il 12 e 13 aprile oltre 600 studenti impegnati in attività di volontariato per raccogliere fondi da destinare a progetti di solidarietà e cooperazione allo sviluppo.

Nelle mattinate di venerdì 12 e sabato 13 aprile oltre 600 studenti degli istituti superiori Fogazzaro, Canova, Boscardin, Quadri, Rossi, Da Schio e Lioy saranno impegnati nell’ambito dell’iniziativa Social Day, promossa in città da undici anni dalle cooperative sociali Insieme e Tangram (all’interno del progetto Sulla Soglia) – coordinatrici per l’area di Vicenza – e dal Comitato Interistituto del Social Day (Board vicentino) composto da circa 15 studenti.

Da due anni il Social Day è anche sostenuto dal Consolato Americano a Milano che dà la possibilità di partecipazione agli studenti della Base Americana presenti a Vicenza.

Di questi 600 studenti partecipanti, una cinquantina saranno impegnati nelle seguenti attività del territorio: nella pulizia del parco Fornaci grazie alla disponibilità del Comune di Vicenza e in collaborazione con AIM Ambiente; nella Biblioteca del Comune di Sovizzo al fine di progettare ed organizzare una “caccia al tesoro letteraria”; nelle diverse mansioni proposte dalla Cooperativa Tangram e dalla Cooperativa Insieme.

Gli altri ragazzi svolgeranno, invece, le loro attività presso aziende private, realtà locali e singoli cittadini che si sono resi disponibili all’accoglienza degli studenti.

Il Social Day, edizione 2019, è stato presentato in conferenza stampa venerdì 5 aprile 2019 alle ore 12, nell’aula magna del liceo scientifico Quadri dal comitato Interistituto del Social Day (Board vicentino) accompagnati dalla referente dell’area giovani Barbara Balbi delle cooperative sociali Insieme e Tangram, dal consigliere delegato alle politiche giovanili del Comune di Vicenza, Marco Lunardi e dall’assessore del Comune di Sovizzo, Sara Ruffini. Saranno, inoltre, presenti alcuni referenti di Aim Ambiente che sta supportando l’evento a livello logistico e operativo con la messa a disposizione di strumentazione e personale dedicato soprattutto nella giornata del sabato 13 aprile.

Ci sarà inoltre un momento pubblico di presentazione, sabato 13 aprile alle ore 11, presso il Parco Fornaci, alla presenza di Marco Lunardi per il Comune di Vicenza, Sara Ruffini per il Comune di Sovizzo, Aim Ambiente e Barbara Balbi per Cooperativa Insieme e Tangram.

Il Social Day è un percorso formativo che coinvolge gli studenti aderenti di 7 istituti superiori della città che in quei giorni non frequenteranno le lezioni, ma si impegneranno, nelle mattinate previste, ad offrire le loro ore di lavoro per finanziare alcuni progetti di cooperazione allo sviluppo in Italia e all’estero scelti dai Board “Social Day” delle scuole aderenti:

  • progetto Kenya “Mutilazioni peerse a Tangulbei” di Buen Vivir;
  • progetto Camerun “Viva la libertà” di Women for freedom;
  • progetto Tanzania “MUMs project – Musiki Umeme Maji Safi” di MHZ Music High Zone;
  • progetto Italia – “Amunì”di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.

Per info e contatti: areagiovani@progettosullasoglia.it

Terreferme… al via il secondo corso. Iscrizioni aperte!!!

Sono aperte in Veneto le iscrizioni al secondo corso di formazione all’interno del percorso “Terreferme“, rivolto a famiglie, cittadini e operatori interessati ad approfondire la tematica dell’affido familiare di minorenni migranti soli.

Il percorso si terrà tra aprile e maggio 2019 a Vicenza, come luogo centrale.

Iscrizione online su: https://goo.gl/ZJp7AX

Tutte le info: http://www.cnca.it/attivita/progetti/progetti-in-corso/mms-e-affido

Il progetto Terreferme, con capofila CNCA e UNICEF, con il partenariato in Veneto dell’ordine degli Assistenti Sociali del Veneto e in collaborazione con l’Ufficio del Garante regionale dei Diritti della Persona, prosegue anche nel 2019 coinvolgendo le regioni Sicilia, Veneto e Lombardia come luoghi di sperimentazione.

Sono partiti di recente i primi sei affidi di altrettanti minorenni migranti provenienti dalla Città di Palermo.

Di seguito un link ad un video di recente pubblicato https://www.youtube.com/watch?v=gV_iUSRsP8w&t=2s

Maggiori informazioni su http://bit.ly/2BkuPWJ

L’Onda dei Diritti | venerdì 29 marzo 2019

Cooperativa Tangram aderisce e invita a L’Onda dei Diritti

>> VENERDI’ 29 marzo, ore 18.30
partenza da P.zza Matteotti, Vicenza

🌊🌊🌊 … una pacifica e colorata passeggiata narrante, per ribadire l’esigenza di non arretrare socialmente e politicamente nel riconoscimento dei diritti civili.  

🌊🌊🌊 … una iniziativa senza bandiere, che fin dalla sua organizzazione ha coinvolto tante associazioni e molti cittadini e cittadine.  

#segnainagenda … TI ASPETTIAMO!

Buon compleanno Contrà Fascina | domenica 17 marzo 2019

Giornata di festeggiamenti oggi! La comunità Contrà Fascina spegne 40 candeline 🤩 ! E lo fa circondandosi di tutti i soci di Tangram cooperativa sociale, degli educatori e dei volontari che ne permettono il ringiovanimento anno dopo anno ☺️ … E ovviamente in compagnia di Cooperativa Sociale Insieme che ne condivide la storia sin dal primo giorno. Un grazie a tutte e tutti… e un grazie tutto speciale a Teresiana 🥰

Cercando il Nord. Bussole inclusive

Anche per Cooperativa Tangram le attività di S-carpe diem nell’area di Vicenza procedono a passo spedito. Il 2018 si è concluso avviando alcuni percorsi di orientamento per studenti delle scuole medie e superiori. Non tanto con l’idea di presentare le possibili scelte educative/scolastiche future ai ragazzi e alle ragazze partecipanti, quanto piuttosto con l’intento di permettere loro di allargare il proprio orizzonte, conoscendo meglio il contesto in cui sono inseriti e auspicabilmente loro stessi e le loro inclinazioni.

Continua a leggere

Regali per tutti i bambini

Mercoledì 9 gennaio, l’assessore alla famiglia e alla comunità Silvia Maino si sono recati alla parrocchia di Araceli, a Vicenza, in occasione della cerimonia di consegna a favore dei bambini di Tangram e Villaggio sos onlus di alcuni doni simbolici da parte del cappellano militare Edgar Moralesjude della Caserma Ederle.

L’iniziativa ha avuto lo scopo di favorire l’integrazione tra la comunità locale e i militari statunitensi.

Vi8 gennaio alle ore 18:16 · 

Una scuola per tutti, una scuola per me… La mia scuola!

Settembre 2018. Possiamo partire ufficialmente con S-carpe Diem! Avvisiamo immediatamente uno degli istituti secondari di secondo grado nostri Partner del progetto, il “CFP San Gaetano” di Vicenza. Il Centro ci riferisce il bisogno emergente di coinvolgere in attività didattiche sperimentali un gruppo di studenti, provenienti dall’indirizzo alberghiero e da quello meccanico; si tratta di studenti del primo anno, spesso certificati o comunque con qualche fragilità, per i quali sarebbe importante riuscire ad elaborare un programma didattico individualizzato.

In poche settimane diventa chiara la proposta: gli educatori della “Cooperativa Tangram” affiancheranno due docenti in un’attività laboratoriale pomeridiana destinata a tale gruppo di studenti, le cui ore saranno riconosciute a tutti gli effetti come ore di frequenza.

Da ottobre a dicembre abbiamo quindi accompagnato 13 studenti ogni martedì pomeriggio per un paio d’ore, in una doppia attività di modellazione e costruzione di oggetti di ceramica da un lato, e di pittura dall’altro. Lo sviluppo della manualità è fondamentale per entrambi gli indirizzi di studio, non è quindi una casualità se sono stati proposti questi laboratori; la condivisione di uno spazio e di un tempo dedicato, meno formale della tradizionale lezione frontale, ha permesso da un lato la partecipazione entusiasta degli studenti, dall’altro la costruzione di un rapporto di maggiore fiducia con gli insegnanti presenti, che hanno avuto l’occasione durante le attività di fare quattro chiacchiere a tu per tu con i ragazzi, approfondendo anche temi strettamente legati alla didattica del mattino, aiutandoli ad individuare punti di forza e debolezza su cui lavorare insieme.

Abbiamo concluso il primo ciclo di incontri questa settimana. Ripartiremo con un secondo ciclo a inizio 2019, dopo aver progettato le nuove attività in sinergia con l’istituto e con la docente di riferimento. Non sappiamo ancora quali saranno le attività specifiche; ma sappiamo che sempre di più la scuola deve essere inclusiva e riconoscere alcune diversità riuscendo comunque ad offrire una proposta educativa a tutti i suoi studenti, permettendo anche a quelli con qualche fragilità di portare a termine il percorso.

Uscire dal tradizionale schema di didattica frontale, riconoscere il valore di attività extra-curriculari e le competenze che veicolano, costruire – insieme agli attori del territorio – una scuola per tutti. Affinché ogni giovane studente possa dire “questa è la mia scuola” e non sentirsene escluso.

>> vedi l’articolo anche su Percorsi con i bambini15